CHI SIAMO

La nostra associazione nasce il primo giugno del 2014 da un gruppo studentesco universitario, è impegnata nell’ambito socio-assistenziale, si occupa essenzialmente di disagio socio-familiare dipendenze da sostanze psicotrope, nuove dipendenze, assistenza sociale professionale volontaria, Protezione civile, lavori di pubblica utilità e di messa alla prova, attraverso una convenzione stipulata col Tribunale di Biella.

Nel corso di questi anni i soci sono diventati ventuno, ci siamo occupati di assistenza in diurnato e attraverso comunicazioni social, chat e gruppi on line, per fornire consigli e buone pratiche di assistenza sociale.

Siamo intervenuti attraverso le famiglie per un aiuto collaborando con comunità, Enti, assistenti sociali ospedalieri e psicologi.

Da quest’anno ci siamo iscritti in Regione Piemonte nell’Elenco A della Protezione civile, formando una squadra operativa di 8 persone volontarie, già appartenenti alla nostra associazione.

Siamo collegati con la Protezione civile del Gruppo Comunale di Biella, condividiamo con loro una reciproca assistenza nei processi di aiuto nell’eventualità fosse richiesta, sia in attività di esercitazione che di emergenza.

Vorremmo ampliare questo settore e riteniamo possa essere un buon approccio per persone aventi un disagio familiare e/o comunque non occupate, che desiderino integrarsi maggiormente in ambito sociale, ampliando le loro reti di conoscenze.

Nella Protezione civile occupiamo uno spazio di assistenza sociale e di aiuto alla popolazione che, nel caso di calamità, potrebbe coadiuvare i servizi sociali di territorio.

Nell’ultima esercitazione di Chiavazza il nostro gruppo è stato inserito dai responsabili della Croce Rossa, all’assistenza degli sfollati nella palestra comunale.

Partecipiamo a corsi di aggiornamento con i nostri volontari per acquisire maggiori conoscenze di aiuto nell’ambito di situazioni di calamità naturali.

Il nostro gruppo di Protezione civile è formato da figure professionali nell’ambito delle politiche sociali e nello specifico:

  • assistenti sociali,
  • pedagogisti,
  • dirigenti di comunità,
  • risorse umane,
  • politiche sociali,
  • psicologi,
  • insegnanti nell’ambito alberghiero,
  • mediazione culturale.

Abbiamo pensato di coinvolgere altri ragazzi attraverso una informazione sul volontariato in ambito di protezione civile, stiamo cercando di ampliare le informazioni e le reti di ascolto finalizzate all’aiuto nelle diverse forme possibili.

Nel caso individuaste una potenzialità di collaborazione con la nostra associazione, saremmo ben lieti di ascoltare e valutare eventuali iniziative che ci proporrete.

Post Views: 96
Scroll Up